Sostegno a distanza


Il sostegno a distanza SAD è una forma privilegiata di aiuto e di solidale condivisione con chi è nel bisogno. 
E’ rivolto ai casi di particolare necessità segnalati e seguiti dalle Suore della Provvidenza nelle varie missioni (Sud America, Africa, Asia, Europa).
L’obiettivo è quello di garantire a molti bambini, ma anche alle loro famiglie e ad intere comunità il diritto all’alimentazione, alla salute e all’istruzione. E’ necessario, perciò, fornire loro gli strumenti necessari perché possano gradualmente sostenersi con le proprie risorse, evitando l’assistenzialismo.
La nostra apertura di cuore, l’impegno economico e la costanza faranno nascere in tanti cuori la voglia di crescere per cambiare il proprio futuro.

Il SAD può essere rivolto:

  • a singole persone, per lo più bambini, perché abbiano cibo, cure mediche, istruzione…
  • ad un’intera classe o ad un collegio per far fronte alle spese del sostentamento e della formazione scolastica...
La quota per aderire al SAD non è rigorosa, ma indicativa di € 300 annuali. 
Il versamento può essere mensile, trimestrale, semestrale, annuale.

Se desideri sostenere a distanza uno o più bambini e far fiorire il sorriso sui loro volti attraverso il dono del tuo contributo, puoi metterti in contatto con noi Suore della Provvidenza:

  • Via Innocenzo IV,16 – 00167 ROMA tel. 06.6273278 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • o con Solidarmondo: www.solidarmondo.it
Periodicamente riceverai delle informazioni sul singolo bambino o sul gruppo che stai aiutando. 

Puoi effettuare il versamento:
-  direttamente alle Suore della Provvidenza tramite:

            Conto postale n. 48548002  
            intestato a:
            Congregazione Suore della Provvidenza 
            Via Innocenzo IV n. 16 - 00167 Roma

            Conto Bancario:
           Banca Intesa Sanpaolo
           IBAN IT77D0306909606100000005573 

            intestato a:
            Congregazione Suore della Provvidenza 
            Via Innocenzo IV n. 16 - 00167 Roma

- oppure a Solidarmondo (per beneficiare delle agevolazioni fiscali) versando su:

            Banca Popolare di Sondrio - Agenzia Roma 7:
            Codice IBAN:  IT42G0569603207000005691X72

            Banca Prossima
            Codice IBAN:  IT60T0335901600100000008020

            Banco Posta
            Codice IBAN:  IT14H0760103200000038884953

            Tramite BOLLETTINO POSTALE, su C.C. n. 38884953
            intestato a Solidarmondo ONLUS
Leggi tutto...

Sostegno alla missione delle Suore della Provvidenza


Il tenore di vita a Kandi e delle suore è modesto pertanto non sono molto gravose le spese per mantenere aperta e funzionale la struttura con la presenza delle 4 suore. Quello che costa sono gli spostamenti nell'ampio e impervio territorio per raggiungere la gente nei villaggi. Si usa la jeep o la moto e la benzina costa poco sotto l'Euro al litro. Durante il periodo delle piogge le difficoltà crescono vista impraticabilità di molte strade. Pertanto la manutenzione di questi mezzi è all'ordine del giorno.

icona-pdf  PROGETTO 5 Sostegno alla missione Suore della Provvidenza

La missione

La missione delle "Suore della Provvidenza" di Kandi nello stato del Benin in centro Africa è nata nel 2005. Inizialmente la loro sede era una piccola e malandata casa a Kandifo, a 7 km dal centro e quindi dalla chiesa parrocchiale di San Giuseppe nella frazione di Gansosso.
Negli anni abbiamo lavorato per renderla più abitabile e funzionale, ma dopo alcuni anni di "sperimentazione" per valutare sul campo il possibile ruolo delle suore di San Luigi Scrosoppi è stata aperta la nuova sede vicino alla chiesa parrocchiale di San Giuseppe.
Durante il nostro soggiorno del febbraio 2009 abbiamo potuto constatare la sobrietà dell'edificio e l'ottima organizzazione degli spazi, l'efficienza del pozzo che avevamo fatto costruire alcuni anni prima e il livello di integrazione nel tessuto sociale della gente testimoniato dal continuo via vai di persone che frequentano la missione.

Il progetto

Il tenore di vita a Kandi e delle suore è modesto pertanto non sono molto gravose le spese per mantenere aperta e funzionale la struttura con la presenza delle 4 suore. Quello che costa sono gli spostamenti nell'ampio e impervio territorio per raggiungere la gente nei villaggi. Si usa la jeep o la moto e la benzina costa poco sotto l'Euro al litro. Durante il periodo delle piogge le difficoltà crescono vista impraticabilità di molte strade. Pertanto la manutenzione di questi mezzi è all'ordine del giorno.
Incredibilmente il clima (durante il gran secco ci sono mesi con 45 °C e meno di 10% d'umidità) è duro anche per i normali utensili ed attrezzature quotidiane che si rompono e si degradano velocemente.
Quello che non si trova nei semplici negozi di Kandi (che noi troveremmo nei nostri supermercati) bisogna andarlo a comperare a Parakou che dista circa 200 km di pessima strada.
Se il clima è difficile per le cose figurarsi per le persone. Le visite mediche o eventuali ricoveri si fanno solo presso cliniche private, molti medicinali per noi normali non sono disponibili se non facendoli arrivare apposta, con il dovuto ricarico.
A tutto questo si aggiungono i numerosi aiuti a persone e famiglie in difficoltà che le suore non rifiutano di dare oltre al loro aiuto morale per conoscere meglio ogni situazione difficile.

Il responsabile

Sr. Pierette e le consorelle Sr. Maria di Lourdes, Sr. Elisa e Sr. Matilde

Il costo

Assieme alla madre superiora e dopo una nostra attenta analisi della situazione si è concordato di sostenere l'opera della missione con 1.000,00 € mensili (per un totale annuo di 12.000,00 €). Si inizierà a finanziare questo progetto a partire da febbraio 2010 con ciclicità di 12 mesi: da febbraio a gennaio dell'anno seguente (essendo febbraio il periodo del nostro viaggio in Africa).

Vedi anche www.amicidiudine.it
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS