Belvedere di Tezze (VI) - Sede Provinciale e varie attività

Storia e Missione

La comunità ebbe inizio nel 1942 come Noviziato e Postulato, trasferiti qui da Gorizia, a causa della guerra che tormentava particolarmente le terre di confine, e svolse questa funzione ininterrottamente fino al 1973.
Fin dagli inizi è attiva anche una fiorente Scuola dell'Infanzia a cui successivamente si è aggiunto il Nido Integrato, per offrire un servizio migliore al territorio.
Fu sempre intenso anche il lavoro nella pastorale parrocchiale, specialmente per l’educazione delle giovani, con l’oratorio e la scuola di lavoro. 
Per vent’anni (1970-91) la casa fu sede di una delle tre Province della Congregazione in Italia. Dal 2007 vi trova nuovamente sede l'unica attuale Provincia italiana, denominata "Madonna della Provvidenza".
Oggi la casa è luogo di accoglienza di una comunità di sorelle anziane che sostengono con la preghiera e l'offerta le molteplici attività missionarie presenti nella grande struttura: la Scuola dell'Infanzia e il Nido Integrato "Rosa Mistica", l'Associazione "Le Giare - Onlus", l'Associazione "San Francesco - Onlus".

Di seguito, i riferimenti delle varie attività:

Immagine1    Scuola dell'Infanzia e Nido Integrato "Rosa Mistica"

Immagine5Associazione "Le Giare"

Associazione "San Francesco - Onlus (sito in costruzione)




Indirizzo

via Nazionale, 92
36050 Belvedere di Tezze (VI)
Telefono:  comunità: 0424-560106; 0424-560006
               uffici Provinciali: 0424-564630
               fax: 0424-564631
e-mail: Sede Provinciale: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
             comunità suore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Leggi tutto...

Comunità di YAMOUSSOUKRO e KONGOUANOU: Assistenza sanitaria - Centro per minori - Catechesi

Storia e Missione

2000. La comunità si è dedicata fin dall’inizio all’evangelizzazione e all’alfabetizzazione.

Con lo scoppio della guerra civile, le suore hanno rivolto la propria attenzione verso i rifugiati, occupandosi dei bambini orfani e in difficoltà.

Oggi il Centro  Shalom accoglie ragazze analfabete o che hanno dovuto interrompere la scuola. In un percorso triennale di alfabetizazione, di formazione e di recupero, vengono educate alla presa di coscienza delle proprie capacità e attitudini, reinserite in un itinerario scolastico normale e orientate verso l’apprendimento di un mestiere.

KONGOUANOU. Il Centro sanitario, operante dal 1986 e per anni collegato alla comunità di Kossou, è situato a circa 30 km di distanza dalla comunità di Yamoussoukro di cui oggi fa parte.

E' luogo di riferimento per tutta la zona circostante priva di strutture sanitarie.

Si occupa principalmente degli ammalati di ulcera di buruli; è dotato di un blocco operatorio, di un servizio di fisioterapia e di altre strutture appropriate che lo rendono uno dei migliori centri a livello nazionale.


Indirizzo

Soeurs de la Providence
BP 399 Yamoussoukro
Côte d’Ivoire

Tel. 00225-30 64 08 78

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
">

Leggi tutto...

BARRACKPORE (W. Bengal) - Noviziato

Storia e missione


2002. Accanto alla casa Provinciale, ma con sede autonoma, sorge la nuova costruzione della casa di formazione; dal 1987 al 2002 era ubicata all'interno della casa Provinciale.

Il compito precipuo della comunità di formazione è quello di preparare novizie e postulanti alla vita religiosa e alla missione, secondo il progetto previsto per la formazione iniziale.

Le sorelle collaborano nella catechesi in parrocchia, aiuta nelle attività di recupero degli anni scolastici delle bambine/i in difficoltà preparandoli all’inserimento nelle scuole normali.

Indirizzo


Sisters of Providence
Novitiate House
Sewli Telinipara P.O. 700 121
24 Parganas (N) Dist.
West Bengal
India

Tel. 0091-33-25351492
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Canonizzazione di San Luigi Scrosoppi

  • Pubblicato in News
Il 10 giugno 2001 il Papa Giovanni Paolo II dichiarava santo il nostro fondatore Padre Luigi Scrosoppi.
A 14 anni da quella solenne celebrazione, mentre facciamo memoria della gioia e dell'emozione che abbiamo vissuto, ringraziamo ancora il Signore perché la santità del nostro Padre è una testimonianza per tutti i cristiani chiamati, in forza del battesimo, a camminare sulla strada della santità.
Possiamo invocare San Luigi aiutate dal video che proponiamo.
Leggi tutto...

L’arcobaleno dell’interculturalità

  • Pubblicato in News
È possibile costruire l’arcobaleno dell’interculturalità. 
È questa la sintesi dell’esperienza vissuta da noi, le 18 sorelle juniores delle Suore della Provvidenza, dall'1 agosto all'1 novembre 2015.
In questo tempo forte dei “tre mesi”, siamo scese nella bottega del vasaio e ciascuna ha ascoltato nel suo cuore la Parola rivolta a sé. Condivisa, questa parola è diventata nutrimento, vita e luce per tutte noi, sorgente di unità e di fraternità.
Durante il cammino, come il profeta Elia, ci siamo nutrite con ciò che il Signore ci ha mandato attraverso i suoi tanti angeli che sono stati sia le nostre sorelle “più grandi”, sia relatori esterni. Con loro abbiamo approfondito argomenti che ci hanno toccato profondamente: la dimensione del silenzio e della vita interiore; la spiritualità dell’iconografia bizantina; il carisma, l’esperienza dello Spirito in padre Luigi; la vita fraterna in comunità; la testimonianza di vita e di santità di alcune delle nostre Madri; la Spiritualità dell’economia; la Provvidenza; educare i giovani alla gioia del servizio; la dimensione sponsale della vita consacrata; la vita di S. Gaetano da Thiene e di S. Filippo Neri; la spiritualità del Sacro Cuore di Gesù; la missione - solo l’amore è credibile; i voti religiosi nella comunità interculturale; la collaborazione con i laici.
Domenica, nella solennità di tutti i Santi, il nostro cammino si è concluso. Dentro ciascuna di noi resterà vivo il significato dell’esperienza vissuta insieme, che diventa un nuovo cammino per vivere come p. Luigi ci vuole: vere spose di Cristo, sponsæ-ancillæ, umili e povere, abbandonate totalmente in Lui. L’esperienza che ci portiamo dentro è stata anche quella di scoprire ogni giorno di più la bellezza dei “volti” della nostra Famiglia Religiosa. Ora possiamo dire che è possibile costruire ogni giorno la comunità-comunione interculturale che è simile ad un “arcobaleno”, perché il carisma e l’amore di Cristo che ha chiamato ciascuna di noi per nome sono il nostro legame. il nostro impegno è di continuare a costruire ogni giorno la “cultura dell’arcobaleno” ovunque ci troveremo, comunità-comunione, nidi caldi d’amore, dove ognuna è uguale alle altre, pur mantenendo la diversità. Siamo certe che, ovunque andremo, ci sentiremo a casa, perche troveremo accanto a noi le nostre sorelle, figlie di p. Luigi.
La nostra gratitudine per tutto quello che abbiamo ricevuto diventa preghiera per il futuro, chiedendo al Signore la grazia di custodire nel cuore e incarnare nella vita il carisma. Che non manchi mai l’olio dell’amore e della fedeltà nelle nostre lampade!

Grazie! Merci! Thank you! Obrigada! Multumim!
Le sorelle del gruppo “3 mesi” 2015
sr. Maria, sr. Ester, sr. Paola, sr. MariaGoretti, sr. Maria Bambina e sr. Benedetta del Myanmar
sr. Alka, sr. Sangita, sr. Shanthi e sr. Vinita dell’ India
sr. Juliana, sr. Vanere e sr. Eide Paula dal Brasile
sr. Modesta, sr. Stephanie e sr. Prisca del Togo
sr. Monica e sr. Adriana della Romania
sr. Marinalda, sr. Lizy
Leggi tutto...

Festa della Madonna della Provvidenza

  • Pubblicato in News
Con fede viva e profonda fiducia, il giorno 13 novembre, invochiamo MARIA con il titolo di MADONNA della PROVVIDENZA e deponiamo ogni nostra invocazione nel Suo Cuore di Madre, sicure di essere ascoltate. A Lei affidiamo il mondo intero con tutte le sue innumerevoli necessità.
La Chiesa ci invita a riflettere:
Maternamente sollecita verso i giovani sposi, a Cana di Galilea Maria supplicò il Figlio Gesù che, ascoltando la sua intercessione diede inizio ai segni prodigiosi e manifestò la sua gloria: l'acqua si mutò in vino, i convitati esultarono e i discepoli credettero nel Maestro.
Ora è assisa alla destra del Figlio e veglia sulla Chiesa che lotta, che soffre, che spera.
Come madre premurosa e dispensatrice di grazia, assiste ciascuno dei figli, che Cristo Gesù le ha affidato dalla croce.
MARIA, MADRE DELLA PROVVIDENZA, PREGA PER TUTTI I TUOI FIGLI!

Leggi tutto...

Eccoci, Signore!

  • Pubblicato in News
Sono suor Angela Sha Let Phyu e il giorno 13 novembre, festa della Madonna della Provvidenza, ho fatto la prima professione a Keng Tung, in Myanmar.
Ho scelto come cognome religioso: di GESU' BAMBINO, perchè desidero vivere la grande virtù dell'umiltà e tenere fisso lo sguardo su Gesù, povero e umile a Betlemme, come dice la nostra Regola di vita.

Sono suor Mary Zar Ne Nyein e anchi'io il giorno 13 novembre, festa della Madonna della Provvidenza, ho fatto la prima professione a Keng Tung, in Myanmar.
Ho scelto come cognome religioso: del SACRO CUORE, perchè voglio imparare da Gesù la mitezza e l'umiltà del cuore ed avere i suoi stessi sentimenti.

Sappiamo che la strada è lunga, ma noi siamo contente della nostra consacrazione e ci affidiamo alla bontà di Dio. Chiediamo di aiutarci con  la vostra preghiera. Grazie.
Leggi tutto...

Il nostro Sì con Maria

  • Pubblicato in News
Nella solennità dell'Immacolata Concezione di Maria, il giorno 8 dicembre, le nostre sorelle suor Alka Xalxo, suor Sangita Kujur e suor Vinita Tirkey hanno detto il loro 'sì' finale con la professione perpetua dei voti di povertà, castità, obbedienza.

Ringraziamo il Signore per la loro risposta alla chiamata di seguirlo e di servirlo nella Famiglia religiosa di Padre Luigi.

Auguriamo a ciascuna di loro di  vivere in pienezza il carisma della Congregazione, nell'amore ardente a Gesù e nella dedizione incondizionata ai fratelli, soprattutto ai piu' poveri e bisognosi, con l'essere strumenti di provvidenza e con la carità che si esprime nella cura e nella tenerezza materna.
Leggi tutto...

Consacrate a Dio per tutta la vita

  • Pubblicato in News
Nella Casa Madre di Udine, il 19 dicembre 2015, 7 sorelle si sono consacrate a Dio per sempre attraverso la professione perpetua.
Sono: suor Shanthi, suor Paola, suor Benedetta, suor Ester, suor Maria Bambina, suor Maria Goretti e suor Maria.
Ha presieduto la celebrazione l'Arcivescovo di Udine Mons. Andrea Bruno Mazzocato che così si è rivolto alle festeggiate:
«Il Friuli ha tanto bisogno del dono della vostra verginità, cioé del vostro sacrificio d'amore per Gesù con cui offrite tutto il vostro corpo, i sentimenti, gli affetti, gli istinti, l'intelligenza, affinché tante persone possano goderne. E chi è innestato in Cristo in tal modo porta frutto. Questo è il vostro segreto, la forza divina dell'amore di Gesù che vi rende in grado di ricambiare, vi dà la forza di fare della vita un sacrificio vivente donato agli altri nella carità, fino alla morte, cioè senza pentimenti, per sempre».

Ed ora, condividiamo alcune espressioni sgorgate dal loro cuore:

"Ora sento di essere una donna sposata. Mi sveglio al mattino con il pensiero che il mio Sposo è vicino a me. Tu mi basti, Gesù mio!" (Sr. Paola)

"Ho goduto pienamente nel Signore. Ora sono tutta Sua e mi metto nelle Sue mani, mi offro per sempre a Lui e gli chiedo di benedire il mio cammino di sequela." (Sr. Maria)

"Ho sperimentato una gioia immensa. Con Maria ho cantato il Magnificat, perché Gesù ha accettato questa umile serva come sua sposa. Sono certa che Lui vive in me ed io in Lui." (Sr. Shanti)

"Dico grazie alla misericordia di Dio perché ha fatto grandi cose in me, mi ha creata per amarLo e mi ama di amore eterno. Amerò tutti i fratelli con la tenerezza di Gesù."  (Sr. Maria Goretti)

"Sento una gioia immensa e vera: sono per sempre sposa di Gesù che è sceso fino a me proprio per sposarmi. Desidero dire il mio grazie a tutte le sorelle della Familia Religiosa perché ci hanno accolto con le braccia aperte e ci hanno accompagnate con la preghiera." (Sr. Maria Bambina)

"Grazie, Gesù per la tua chiamata d'amore che mi riempie di gioia. Grazie a tutta la Familia Religiosa. Voglio essere una testimonianza d'amore nella quotidianità della mia vita." (Sr. Ester)

"Ho deciso liberamente che seguirò il mio Sposo Gesù fino alla fine della mia vita. Ho sentito tanta forza, grazie alla preghiera di tutte le sorelle, anche di quelle che già sono in Paradiso." (Sr. Benedetta)

Invochiamo su ciascuna di queste sorelle la benedizione di Maria Madre della Provvidenza e del nostro Padre San Luigi perché veglino sulla loro fedeltà quotidiana e le sostengano nel cammino.
Leggi tutto...

Il Natale di 170 anni fa...

  • Pubblicato in News
Riportiamo dalla biografia di padre Luigi scritta da Mons. Biasutti, il ricordo delle nostre prime sorelle nel Natale di 170 anni fa...
Facendo "grata memoria" di questa data, invochiamo su di noi l'intercessione di tutte le sorelle che sono in Paradiso, perché ci aiutino ad essere perseveranti e generose nel nostro quotidiano cammino di santità.

Il 25 dicembre 1845, giorno del santo Natale, quindici suore vestirono l’abito religioso. Di esse otto erano le fondatrici del 1° febbraio 1837 e sette quelle che s’erano aggiunte dal 1837 al 1844.
Lo stesso giorno, undici su quindici, senza obbligarsi ai voti, proposero fermamente di osservare con tutto impegno le tre virtù della povertà, castità ed obbedienza.
Benché non emettessero i voti, quel 25 dicembre venne poi considerato da padre Luigi come la data della loro professione.
Delle undici otto erano le "coriste": Lucia De Giorgio, Caterina Cortelazzis, Margherita Gaspardis, Teresa Fabris, Rosa Molinis, Felicita Calligaris, Giovanna Colloredo e Cristina Borghese; e tre le "converse": Orsola Baldasso, Maddalena Morassi e Giovanna Mària.
Lucia De Giorgio venne designata superiora "provvisoria" e rimase tale fino al 1848; e la Cortelazzis fu vice-superiora.
Il carattere di provvisorietà della superiora è dovuto al fatto che la novella congregazione si costituì, per allora, a solo titolo di esperimento, che riuscì splendidamente. Un moltiplicato fervore pervase la piccola schiera ed un vigoroso affiatamento la cementò.
Tale felice risultato va attribuito in gran parte a don Scrosoppi, il quale, come già dicemmo, se ne stava tutto il giorno occupato nelle cose spirituali, per formare le suore secondo lo spirito di Gesù Cristo. Ma una buona parte di merito la ebbe la nuova superiora, suor Lucia De Giorgio.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS