KANDI - Opera sociale e pastorale - Internato

Storia e Missione

2005 - KANDÌ, nuova comunità inserita in una zona di estrema povertà e di primissima evangelizzazione entro una diocesi giovane, eretta appena nel 1994. Dominano animasti e musulmani.

Le suore sono state presentate alla comunità cristiana invitandola a dare aiuto per la costruzione della casa delle suore. Hanno iniziato lo studio della lingua locale (bariba), la visita alle famiglie della parrocchia di Gassoso e la catechesi. Due di loro tre volte alla settimana aiutano nel dispensario della diocesi e un’altra aiuta nelle opere educative esistenti. In questo modo cercano di inserirsi nell’ambiente e conoscere usi e tradizioni locali.

La zona è molto povera, il clima torrido, il credo religioso prevalentemente musulmano, animisti e non sono rari gli avvelenamenti dei catechisti e di coloro che si convertono al cristianesimo.

Territorio climaticamente svantaggiato: esiste una sola stagione delle piogge (giugno-settembre), poi siccità e caldo a 50°. Viabilità accidentata e mezzi di trasporto quasi inesistenti. Infatti, il primo aiuto da parte dei missionari è la costruzione di pozzi.

Missione della comunità – Cammino iniziale di inculturazione per conoscere ambiente, lingua, usi e costumi. Istituzione di un piccolo dispensario per le prime necessità; un’attività di alfabetizzazione dei moltissimi bambini locali che non possono accedere alle scuole statali; collaborazione nella catechesi, animazione parrocchiale e liturgia nei villaggi.

2008 Nel mese di novembre la comunità ha potuto prendere dimora nella nuova sede.


Indirizzo

Soeur de la Providence
BP 216 KANDI
Benin

Tel. 00229/95307534; 00229/85788511

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
">


Video

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto