Presenza nel mondo

La Famiglia religiosa delle Suore della Provvidenza partecipa alla missione universale della Chiesa e presta la sua opera nel servizio di evangelizzazione  e promozione umana là dove maggiore è il bisogno. 

Dalla terra d'Italia dove è nata (1837) e cresciuta si è allargata ad altre terre.
Oggi è presente in:

- 1927  Brasile
- 1929  Uruguay
- 1973  Costa d'Avorio
- 1977  India
- 1980  Bolivia
- 1985  Togo
- 1992  Romania
- 1998  Argentina
- 2000  Moldavia
- 2002  Myanmar
- 2005  Sud Africa
- 2005  Benin
- 2011  Thailandia


Read more...

Sostegno del personale per le Missioni di Kouvé-Ahepé-Lomé


A seguito di uno studio fatto sul territorio è stato messo a punto un progetto per il sostegno dei costi del personale locale assunto e gestito dalle Suore a partire dai medici e dagli infermieri, fino al personale docente e di servizio in genere.
In Italia la solidarietà verso i paesi poveri poggia prevalentemente sullo strumento del “sostegno a distanza” di un bambino. Sostenere un medico o un maestro, invece, significa garantire salute e istruzione a centinaia di bambini e adulti; significa inoltre promuovere le professionalità e dare dignità a famiglie altrimenti senza prospettive economiche.

MISSIONI DI KOUVE' AHEPE' LOME'

In occasione della canonizzazione di Padre Luigi Scrosoppi è stata promossa una campagna per la raccolta di fondi destinati al potenziamento del Centro medico di Kouvé in Togo. Questo centro è costruito e gestito dalla Congregazione delle Suore della Provvidenza per curare le varie malattie che opprimono il popolo africano. E’ sorta così una nuova struttura, preziosissima in questo paese, per far fronte anche al nuovo e dilagante problema dell’AIDS. Accanto al bisogno sanitario, c'è quello dell'istruzione. Anche su questo fronte le suore della Provvidenza sono impegnate gestendo scuole materne ed elementari per i bambini più poveri e scuole professionali per giovani ragazze che, lasciata la famiglia, si sono trovate in situazioni di grave disagio o sfruttamento. Le Suore della Provvidenza, con le varie iniziative avviate in Togo, rappresentano un'importante risorsa impegnata ad assicurare questi diritti fondamentali alla popolazione più povera, ma per agire devono necessariamente contare sul “cuore” di coloro che, anche a nome del proprio essere cristiani, decidono di farsi Provvidenza. A seguito di uno studio fatto sul territorio è stato messo a punto un progetto per il sostegno dei costi del personale locale assunto e gestito dalle Suore a partire dai medici e dagli infermieri, fino al personale docente e di servizio in genere. In Italia la solidarietà verso i paesi poveri poggia prevalentemente sullo strumento del “sostegno a distanza” di un bambino. Sostenere un medico o un maestro, invece, significa garantire salute e istruzione a centinaia di bambini e adulti; significa inoltre promuovere le professionalità e dare dignità a famiglie altrimenti senza prospettive economiche. Questo progetto, avviato nelle parrocchie, nelle aziende e nelle scuole, ha dimostrato di essere veramente efficace e per certi versi rivoluzionario. Si attua con la formazione di un gruppo di persone che si fa carico dello stipendio e dei costi legati all’attività di una delle seguenti figure:

Laureato specializzato (medicina, psicologia,…): 20 persone
Laureato (medico, psicologo, psichiatra,…): 16 persone
Diplomato (infermiere, maestro, tecnico laboratorio, …): 9 persone
Generico (infermiere, bidello, cuoco, …): 5 persone

Un’altra singolare e importante proposta è l’adozione di una novizia. Se sostenere un medico è un fatto importantissimo, sostenere una ragazza per il periodo dei suoi studi e della sua formazione affinché possa diventare una suora della Provvidenza, significa garantire continuità all’azione solidale verso questa gente priva di speranza; le suore infatti rappresentano il futuro della Congregazione e quindi di tutte le sue molteplici iniziative di Carità.

Novizia: 10 persone

Costo mensile per una famiglia
15 Euro al mese


ll n° delle persone per il sostegno del personale dipendente è stato calcolato tenendo conto della busta paga (paga percepita dal dipendente più i contributi allo stato) e dei costi indiretti (camici, divise, guanti sterili, vestiario di lavoro, materiale di segreteria,...) collegati alle attività del personale assunto.

Nota: tutti i costi indiretti sono stati caricati in percentuale crescente sul personale diplomato e generico; ciò per evitare di avere gruppi troppo piccoli per il personale generico e troppo grandi per il personale laureato e specializzato.

Vedi anche: www.amicipl.it
Progetti TOGO

Read more...

Progetto Laboratorio-scuola di arti e mestieri


Il progetto intende far fronte al grave problema della disoccupazione nei villaggi di Kouvé e Ahepé (villaggi togolesi ubicati a circa 70 chilometri dalla capitale Lomè) con lo sviluppo della scuola di arti e mestieri presente a Ahepé, riorganizzandola in modo da offrire occasioni di crescita e di occupazione non solo alle ragazze ma anche ai ragazzi, sia nei settori di insegnamento già esistenti (quali cucito, tessitura, batik, tintura dei tessuti, pittura su tessuto, fabbricazione dei sapone, pettinatura e acconciatura), sia con la creazione di nuovi ambiti disciplinari.

Vedi anche: SOLIDARMONDO.IT
Dare vita alla vita - KOUVE'
Avviamento professionale - KOUVE'
Read more...

Following Jesus

On 19 March, the day on which the Church celebrates St. Joseph, protector of our religious Family, in Lomé (Togo) three new young women tookthe vows of poverty, obedience and chastity by committing themselves to living the Rule of life of our Institute, as a journey of holiness in the fulfilment of the mission of charity, entrusted to us by Father Luigi, our Holy Founder.

They are Sister Sonia and Sister Aimée, two young Togolese, and Sister Marthefrom Ivory Coast.

The celebration of religious profession was a beautiful moment of joy, praise and thanksgiving to the Lord who continues to call to follow Him.Family members were present, members of the Scrosoppian Family, their parish communities and many young people who animated the Holy Mass.

At the end of the Eucharistic celebration the provincial superior communicated to the entire assembly the new communities to which they will be belonging and their new mission: Sr. Marthe will be going to Setto in Benin, Sr. Sonia in Anonkoua Kouté in Ivory Coast, and Sr. Aimée at Ahépé in Togo.

We wish each of them a serene and a fruitful mission in the new life situation.



Read more...
Subscribe to this RSS feed